FAQ

Come funziona la fotoluminescenza?

La fotoluminescenza è la proprietà fisica distintiva di rari alluminati inorganici presenti in natura, capaci di “catturare” e trattenere la luce solare o artificiale per poi restituirla al buio per un massimo di otto ore con intensità calante.

I pigmenti sono pericolosi per l’uomo?

No, i pigmenti fotoluminescenti sono naturali, non tossici, non radioattivi e il contenuto in metalli pesanti è venti volte inferiore al limite minimo imposto dalle stringenti normative statunitensi.

Quanto durano i prodotti fotoluminescenti?

Il principio fisico della fotoluminescenza in teoria è eterno. Da prove di laboratorio possiamo dire che a distanza di 10 anni il pigmento fotoluminescente non degrada minimamente. Altra cosa invece sono i supporti utilizzati, in questo caso la durata della fotoluminescenza è pari a quella del supporto ovvero carta, plastica, vetro, legno, ecc…

Come devo riciclare un prodotto fotoluminescente?

dato il suo bassissimo contenuto in metalli pesanti e l’esigua quantità di pigmento generalmente utilizzato nelle applicazioni luminescenti è possibile riciclare i prodotti fotoluminescenti in base al supporto che li ospitano (carta, plastica, legno, indifferenziato).

Posso caricare gli oggetti fotoluminescenti anche con le lampadine di casa?

Certamente, è possibile ottenere l’effetto fotoluminescente anche con una normale lampadina, a patto che questa emetta anche una minima quantità di luce nello spettro di eccitazione del pigmento. Normalmente con le lampadine a incandescenza, i tubi al neon e le lampadine a risparmio si riesce ad ottenere un discreto risultato a patto di effettuare una esposizione prolungata pari a circa 10-15 minuti.

Qual è il metodo migliore per caricare di energia i pigmenti e ottenere l’effetto massimo della fotoluminescenza?

Il metodo migliore ed anche il meno costoso per caricare al massimo i pigmenti fotoluminescenti è quello di esporli al sole per circa un minuto. Lo spettro di emissione del sole è il più completo che esista e il migliore per i nostri pigmenti.

Quanto dura l’effetto della fotoluminescenza ?

Cosa principale da notare è che ogni fonte luminosa è più potente della luce emessa dalla fotoluminescenza. La durata dell’effetto fotoluminescente è pari a circa 8 ore ed è visibile al buio completo. Nei primi 10-15 minuti la luce emessa è ben visibile poi inizia a decadere, dopo circa 1 ora si riduce di circa il 90% per poi stabilizzarsi a quel livello per le restanti 7 ore circa, pur continuando ad essere visibile a occhio nudo.